la lettura di Caterina di Dalla sua parte

Leggere “Dalla sua parte”, il nuovo romanzo di Isabella Borghese, è come sedersi a sfogliare una margherita, cantilenando il m’ama non m’ama  senza aspettarsi niente altro che una speranza flebile, effimera, quasi inventata. L’amore è il leit motiv nella vita di Francesca, la protagonista, che insegue un sentimento incompiuto, mostrandosi in ogni passo del libro in tutta la sua malinconica solitudine. Le certezze di Francesca sono riposte nella malattia del padre, un uomo preda della depressione dal quale lei assimila amore senza chiederlo e al quale lo restituisce, con garbo e gentilezza, quasi che ogni emozione possa compromettere perfino questo rapporto fatto di silenzi più che di parole.

Isabella Borghese fa muovere la sua Francesca sullo sfondo di una Roma appena accennata eppure vivida nel ritratto che ci offre della città, come in un’immagine dipinta ad acquerello, nella quale le strade, le piazze, i colori, le figure si percepiscono d’istinto.  A tratti la prosa di Isabella Borghese si fa poesia, accompagnando il lettore nell’intimità della narrazione, nella confidenza di qualche segreta ammissione nella quale Francesca “inciampa”.

Un libro fresco, “Dalla sua parte”, che affronta più di un dramma senza scadere nella banalità, piuttosto portando il dolore nella sua dimensione umana, terrena, tragica e insieme addomesticabile. Caterina

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...