Dalla sua parte. Donne, madri, mogli…

IMG_1582Dalla sua parte a Taormina, neanche l’incantevole paesaggio mi ha distratta dalla presentazione e dalla perfetta organizzazione della Fondazione Mazzullo.

E’ la seconda volta che qualcuno si commuove leggendo al pubblico stralci del romanzo. E’ stata anche la seconda volta che ho parlato del ruolo di Gemma, della sua vera identità, quella che  le è appartenuta quando era in vita, e nonostante l’emozione sono riuscita a controllare con serenità ogni mio stato d’animo.

Nel viaggio di rientro mi sono detta che il merito è stato degli studenti del Majorana, delle loro domande e di questa promessa che mi ero fatta di onestà verso di loro: a ogni domanda avrei rivolta da loro avrei consegnato solo la mia verità. E così, l’emozione che non ho saputo controllare davanti a loro, quando per la prima volta ho parlato di Gemma, la cui rivelazione sarà nel mio secondo romanzo, alla fondazione si è trasformata in una narrazione serena, in un susseguirsi di stati d’animo che non sono riusciti a turbarmi, caso mai ho solo preso atto che parlare di Gemma ormai è possibile, per me.

E poi abbiamo discusso a lungo con i presenti del ruolo delle donne, alla bellezza e anche alla difficoltà del loro dover essere, in contemporanea, donne, mogli, madri, figlie… e qualche volta all’incapacità di riuscire a ricoprire al meglio ciascun ruolo.

Ad oggi resto figlia, donna ci provo ogni giorno, madre chi lo sa… moglie, non è questo un ruolo che amo, penserei piuttosto alla possibilità di restare compagna di un uomo, con cui un giorno, vorrei invecchiare…

Grazie a tutti, a presto Rose

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...